GABRIELE MUCCHI 1899 - 2002. Architetture e Design

print this page

Gabriele Mucchi (Torino 1899 – Milano 2002) architetto razionalista, disegnatore di mobili ispirati al Bauhaus, pittore legato alle poetiche del  realismo, e ancora saggista, memorialista, raffinato traduttore letterario di classici francesi, tedeschi e spagnoli, abbraccia con la sua vita operosa tutto il “secolo breve”.  Milano, soprattutto nel periodo tra le due guerre, è il centro di questa straordinaria avventura insieme umana, artistica e professionale, che vede l’impegno di Gabriele  Mucchi nella  progettazione di edifici di carattere innovativo e allestimenti di esposizioni, nel vivo di aggiornate riflessioni sul tema dell’abitare e lo sviluppo della città culminate nella partecipazione all’VIII Triennale e ai lavori per il QT8. Parallela, e con il passare degli anni  sempre più importante fino a diventare esclusiva, è l’attività di pittore, che si lega nell’opera di Mucchi ai temi dell’impegno civile e della Storia.

Archivi Storici del Politecnico di Milano, che di Mucchi conserva l’importante fondo archivistico relativo all’architettura e al design, propone nel suo spazio espositivo una mostra di materiali originali che uniscono al rigore dell’impostazione la mano del  pittore, i motivi di un impegno che guarda alle più moderne esperienze in ambito europeo alla felicità e libertà dell’artista.  Completa la mostra una proiezione di immagini di disegni fornite dal Centro APICE dell’Università Statale di Milano

GABRIELE MUCCHI 1899 - 2002
Architetture e Design

a cura di  Claudio Camponogara e Marco Vitale
consulenza scientifica di  Augusto Rossari
con la collaborazione di  Sabrina Contu, Vincenzo Ficco, Luciana Gunetti
progetto di allestimento : Lola Ottolini
progetto grafico : Francesco E. Guida
realizzazione dell’allestimento : Laboratorio Allestimenti “Paolo Padova” Politecnico di Milano, Dipartimento di Design

riproduzioni : Laboratorio informatico di Architettura Politecnico di Milano, Dipartimento ABC

produzione : Cristina Mandelli e Antonio Marcato, Archivi Storici Politecnico di Milano, Area Servizi Bibliotecari di Ateneo
si ringraziano : Susanne Arndt Mucchi, Centro APICE dell’Università Statale di Milano, Mariano Chernicoff, Ottorino Meregalli, Roberta Moro, Giancarlo Motta, Claudia Piergigli

Cartellina della mostra